Raspberry Pi!

Quest’anno per Natale mi sono regalato un Raspberry Pi e devo subito dire che è stato l’acquisto più azzeccato che abbia fatto.

Potete scegliere di comprare il vostro Rapberry  da diversi venditori, non è un problema trovarne uno, e sul sito raspberrypi.org è possibile trovare varie alternative.

Dopo aver letto alcune recensioni, soprattutto di utenti americani, ho deciso di acquistare il mio computer su Amazon.

Il  Raspberry Pi è costato circa 39 euro, ai quali vanno poi aggiunti circa 5 euro per il case, 9 euro per l’alimentarore e circa 6 euro per una sdcard da 8GB. Mouse e tastiera usb vanno acquistati a parte, io ho speso circa 15 euro per tutti e due.  La spedizione è stata abbastanza veloce, tutto è arrivato a casa in quattro giorni lavorativi. Nonostante il “pezzo forte”, il Raspberry Pi model B, provenisse direttamente dall’Inghilterra, non c’è stato nessun ritardo nella consegna.

Il setup è stato semplicissimo, è disponibile un manuale Quick Start che rende tutto una passeggiata. Le istruzioni sono chiare e non ho avuto nessun problema nel formattare la sd card e nell’istallare l’ultima versione di Raspbian. Intendevo usare questo sistema operativo per via di alcuni programmi molto interessanti, tra cui Matematica. Su You tube, in ogni caso, si possono trovare una serie di tutorial molto utili.

Per semplificare ulterirmente le cose, inoltre, dopo aver formattato la sdcard,  è possibile installare NOOBS, che permettere di scegliere tra vari OS (oltre a Raspbian infatti è possibile utilizzare anche Pidora, RISC OS, RaspBMC, Arch ed Open ELEC) e guida l’utente passo per passo nel setup del sistema operativo.

Conclusioni: avevo scelto di utilizzare Rasperry Pi e Raspbian spinto dalla curiosità, per provare alcuni programmi e sono rimasto letteralmente sorpreso dalla varietà di opzioni e dalla semplicità di utilizzo. Raspberry Pi può tranquillamente sostituire il vostro vecchio PC, sia per lavoro che per svago.